Aree di intervento per l’infanzia:

  • mutismo selettivo;
  • apprendimento;
  • sviluppo identità e autostima;
  • difficoltà del comportamento (autolesivo, oppositivo e di sfida);
  • gestione dell'aggressività;
  • balbuzie;
  • encopresi ed enuresi;
  • depressione e isolamento;
  • pensieri ossessivi e compulsioni;
  • difficoltà ansiose;
  • fobie;
  • disturbi dell’alimentazione;
  • difficoltà nel ritmo del sonno;
  • disturbi con base psicosomatica;
  • disturbi dell’attenzione;
  • sviluppo affettivo e dell’attaccamento;
  • patologie dello sviluppo e autismo infantile;
  • risvolti psicologici di patologie mediche (sclerosi tuberosa, epilessia);

Aree di intervento per la famiglia e la Scuola:

  • patologie dello sviluppo che implicano difficoltà nella relazione;
  • processi di separazione e cambiamento;
  • difficoltà emotive in gravidanza e dopo la gravidanza;
  • sviluppo della genitorialità;
  • difficoltà individuali dell’adulto che incidono sulla relazione coniugale, familiare e con i figli;
  • famiglie implicate in processi migratori, non solo straniere;
  • orientamento scolastico e prevenzione dispersione scolastica;
  • osservazione nelle classi e consulenze per i docenti nelle Scuole;
  • progettazione sportelli clinici nella Scuola;
  • gruppi di lavoro Psicologo - Famiglia - Scuola - Servizi.